Teatro ovunque. Teatro comunque.
Ci siamo, ancora una volta. Anche se quest'anno l'impresa per la nostra piccola ape è stata davvero titanica.
Il teatro si sposta, si decentra, esplora linguaggi e possibilità altre.
Quest'anno Scenica diventa anche cantiere, diventa spazio di studio e ricerca,
comincia a intraprendere il cammino rischioso delle produzioni nel tentativo di portare avanti la visione di un festival che oltre a programmare compagnie ospiti possa anche stimolare processi di creazione.